Nome

Codice ISIN

Listino Azionario Italia

News Radiocor Plus


24/05/2017 15:18

Bce: Draghi, nessuna ragione per deviare da indicazioni fin qui date su exit strategy

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Berlino, 24 mag - "Non c'e' alcuna ragione per deviare dalle indicazioni che abbiamo sempre dato nelle dichiarazioni introduttive alle conferenze stampa" sulla giusta sequenza da seguire per il percorso di uscita dallo stimolo monetario. Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, in un discorso a Madrid. Nelle indicazioni della Bce il programma di acquisto di titoli (Qe) dovra' continuare sino alla fine di dicembre di quest'anno o anche oltre se necessario e, comunque, fino a che il Consiglio non vedra' un aggiustamento durevole dei prezzi in linea con il proprio obiettivo di inflazione, e cioe' un tasso inferiore ma vicino al 2% nel medio termine. La 'forward guidance' sui tassi di interesse (zero il tasso principale, -0,40% quello sui depositi presso la Bce) prevede che questi rimangano su livelli pari o inferiori a quelli attuali per un prolungato periodo di tempo, "ben oltre l'orizzonte dei nostri acquisti netti di attivita'". Draghi ha detto nel suo discorso che la Bce tiene conto degli effetti collaterali delle proprio politiche, convenzionali e non, nel definire le proprie mosse e questo "si riflette anche nella logica che sta alla base delle nostre indicazioni sulla sequenza del ritiro dello stimolo monetario". Secondo Draghi, "in un'unione monetaria composta da molti Paesi come l'area dell'euro, cosi' come da mercati finanziari nazionali segmentati, gli acquisti di titoli sono inevitabilmente piu' difficili da calibrare, piu' complessi nell'attuazione e piu' passibili di effetti collaterali rispetto ad altri strumenti, ivi compresi tassi di interesse moderatamente negativi".
Anche i tassi di interesse negativi "potrebbero avere effetti collaterali non auspicabili ma finora sono rimasti limitati".
col-mir- (RADIOCOR) 24-05-17 15:18:38 (0426) 3 NNNN


Portafoglio Personale

Listino Personale


I più letti di Finanza e Mercati