Nome

Codice ISIN

Listino Azionario Italia

News Radiocor


17/05/2018 18:55

Wall Street: a meta' seduta indici virano di nuovo in calo, Dj -0,14%

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 17 mag - A meta' seduta gli indici a Wall Street hanno virato di nuovo in calo, annullando uno slancio che aveva permesso al Russell 2000 di toccare un nuovo record per la seconda giornata di fila. E' il settore energetico a correre ben piu' di tutti (+1,3%) grazie al rally del petrolio; la seconda migliore performance e' quella del settore industriale (+0,6%). Come ieri, soffrono invece l'immobiliare (-0,3%) e le utility (-0,6%), che risentono della corsa continua dei rendimenti dei Treasury. Un rialzo dei rendimenti dei titoli di stato colpisce le utility in due modi. Il primo, rendendo piu' attraenti i T-Bond agli occhi degli investitori piu' conservatori che nell'azionario puntano in generare su un settore difensivo come quello delle utility. Il secondo e' che un aumento dei tassi fa crescere il costo per finanziarsi di quei gruppi, generalmente molto indebitati. Gli investitori temono che il rialzo dei prezzi del greggio finisca per creare le tanto temute pressioni inflative, che potrebbero costringere la Federal Reserve ad alzare i tassi piu' rapidamente del previsto. Sul piano commerciale, si monitorano gli sviluppi delle discussioni in corso a Washington tra Usa e Cina. Intanto il Giappone sta valutando ritorsioni contro gli Usa per i dazi imposti su acciaio e alluminio. E nel giorno in cui non verra' rispettata la scadenza orientativa per siglare un'intesa sul Nafta tra Usa, Messico e Canasa, circolano voci secondo cui Washington sta facendo pressing su Berlino affinche' blocchi lo sviluppo di un gasdotto russo; sarebbe questo il prezzo da pagare per siglare un accordo commerciale con la Ue, che a sua volta valuta ritorsioni contro gli Usa se il primo giugno scatteranno i dazi sui metalli anche per i 28 Paesi membri (fino ad ora esonerati). Il DJIA cede 35,60 punti, lo 0,14%, a quota 24.733 appesantito da Cisco (-3,35%), il cui outlook ha deluso, e da Walmart (-1,63%), che soffre nonostante una trimestrale migliore del previsto. Forse il colosso retail risente dell'andamento di JC Penney (-11,1%), catena di negozi di abbigliamento che ha chiuso un trimestre in perdita. L'S&P 500 e' fermo a 2.722 punti. Il Nasdaq perde 7,3 punti, lo 0,10%, a quota 7.391. Il petrolio a giugno al Nymex segna un +0,25% a 71,67 dollari al barile ma si era spinto sopra i 72 dollari guadagnando l'1% e portandosi sui massimi di fine 2014.
A24-Spa (RADIOCOR) 17-05-18 18:55:32 (0612) 5 NNNN


Portafoglio Personale

Listino Personale


I più letti di Finanza e Mercati